Riviera del Brenta

Riviera del Brenta

Dal XVI al XVIII secolo, tra le città di Venezia e Padova vi era una via commerciale percorribile solo per via fluviale: oggi è conosciuta come Riviera del Brenta, proprio perchè un tempo il Naviglio del Brenta veniva utilizzato dai battelli come via di transito.

Le raffinate ville patrizie che costellano la Riviera del Brenta

La Riviera del Brenta, considerata da sempre “Giardino di Venezia” è una zona ad alto valore storico-paesaggistico per la presenza di numerose ville venete. La strada che oggi costeggia il fiume rappresenta un susseguirsi di bellezze architettoniche: quelle che erano residenze di villeggiatura per i nobili dell’epoca, oggi sono divenute, in parte, residenze private visitabili dal pubblico.

Un modo caratteristico per scoprire queste bellezze seicentesche e settecentesche è la minicrociera in Burchiello: l’imbarcazione risalente al ‘700 veneziano, che, da marzo a settembre, conduce da Padova a Venezia, o viceversa, tra arte, storia e natura. Il particolare nome del battello deriva da una imbarcazione veneziana utilizzata dai ceti più facoltosi durante l’estate per raggiungere dalla città le loro Ville in campagna.

Ma quali Ville meritano assolutamente una visita?

Villa Pisani, nota come “la Nazionale”, è la più famosa sia perché vi si tennero importanti incontri storici, sia perché è proprio qui che Napoleone soggiornò per una notte.

Villa Foscarini Rossi si caratterizza invece per il museo permanente della calzatura con 1.700 modelli di scarpe femminili di lusso. La Riviera del Brenta, infatti, è un’importante area per la produzione di calzature di alta qualità. Nella fattispecie, i paesi di Stra, Fiesso d’Artico e Fossò sono noti in tutta Europa per i famosissimi marchi internazionali che qui prendono vita.

Villa Widmann è oggi sede di importanti eventi della zona. Il complesso è formato dalla Casa dominicale, dalla Barchessa di Valmarana, dall’Oratorio, dal Giardino storico e dal Parco monumentale: un vero concentrato di arte e meraviglia!

Da non perdere anche Villa Foscari “La Malcontenta”, famosa per i suoi dipinti del Palladio, Villa Belvedere, con le grotte e il castelletto all’interno del parco, e Villa Valier, che fu un luogo di festeggiamenti ufficiali e ricevimenti sontuosi.

La gastronomia che tramanda la memoria dei grandi banchetti in villa

Navigando attraverso i paesi della Riviera – Stra, Fiesso d’Artico, Dolo, Mira, Oriago, Malcontenta – potrai vivere una giornata di relax e gustare le tipiche specialità a base di pesce, capisaldi della ristorazione locale. Il menù della Riviera del Brenta è frutto di una secolare tradizione veneziana e chioggiotta e straordinariamente ricco e vario, con forti influenze stagionali in alcuni piatti come le “moleche” (granchi fritti e tenerissimi alla muta del carapace), le “masenete” (granchi bolliti e “scoperchiati”), e i “bovoleti” (lumachine con battuta di aglio e prezzemolo). Tra carpacci, tartare di gambero rosa, lasagne di pesce, seppioline alla veneziana, baccalà mantecato e anguilla al pomodoro, il mare è il padrone assoluto della tavola del Brenta e ogni piatto diventa ancora più delizioso se accompagnato da una buona bottiglia veneta: un Prosecco di Conegliano o, per chi ama i vini più fermi, un Pinot Grigio, un Riesling, un Sauvignon o una Ribolla Gialla.

Tra i dolci tipici si ricorda la Tortona di Dolo, frutto di un’antica tradizione: con mele, fichi secchi, uvetta, agrumi, pinoli, miele, cacao, vaniglia, cannella… è una golosa gioia infinita per il palato!

Magia e incanto sull’acqua tra le Ville patrizie del Brenta

Basta un weekend a Riviera del Brenta per tornare a casa con il cuore pieno di amore e meraviglia. Se non vedi l’ora di sorprendere la tua dolce metà con una fuga romantica, un tour tra le Ville Venete è la scelta ideale. L’acqua vi cullerà, portandovi letteralmente indietro nel tempo, alla scoperta di affascinanti scorci tra arte, storia e natura.

Lasciatevi ammaliare dal lusso, dall’eleganza e dal raffinato gusto estetico di quelle ville che erano dimora estiva dei nobili di un tempo; fatevi raccontare come trascorrevano le proprie giornate, tra danze nei grandi saloni da ballo e momenti di piacevole relax all’aria aperta.

Riviera del Brenta a stretto contatto con la natura

Quale miglior mezzo della bicicletta per esplorare la terra del Brenta durante la bella stagione? Tra parchi e giardini, un itinerario consigliato in sella è quello che va da Malcontenta a Stra. Pedalare lungo il fiume Brenta significa costeggiare argini verdeggianti costellati di salici piangenti e magnifiche ville.

Oltre a queste ultime, meravigliosi sono anche gli antichi borghi e villaggi. Tra tutti i paesi della Riviera, Dolo è in assoluto il più caratteristico: del vecchio centro abitato restano i mulini e lo squero, il cantiere dove venivano costruite le barche. Se ami stare all’aria aperta, qui potrai rilassarti con una piacevole passeggiata lungo il fiume tra giardini e cipressi.